Passione per l'Arte

Alcuni di voi conoscono la mia "storia", ma molti altri no e perciò ho deciso di raccontarvela. Sarà un appuntamento, settimanale, così da non annoiarvi, in cui vi illustrerò il mio percorso artistico in modo che quando guarderete i miei disegni potrete immaginare tutto quello che c'è dietro.

Sono di origine Pugliese e sono cresciuta in una famiglia in cui l'arte era di casa. Mio padre suonava il pianoforte e mia madre era una sarta che confezionava abiti da sposa e di alta moda, ma aveva anche un'altra grande dote, quella degli allestimenti. Grazie a questa sua capacità nel periodo pasquale allestiva, nelle chiese del mio paese d'origine, i "sepolcri" che nella tradizione pugliese sono delle vere e proprie ambientazioni scenografiche per mettere in esposizione l'Eucarestia. Sin da piccolissima lei mi portava sempre con sé ed è così che mi sono appassionata forse inconsapevolmente alla scenografia. Amavo tantissimo disegnare e dipingere. Ricordo che alle Medie realizzai un elaborato pittorico che il Preside volle tenere per sé a tutti i costi. Fu abbastanza ovvio che la mia scelta per le superiori non poteva che essere quella del Liceo Artistico. Ai tempi, come incomprensibilmente spesso succede anche oggi, molti genitori dissuadevano i loro figli dall'intraprendere questo percorso di studi ma io sono stata fortunata, i miei genitori mi incoraggiarono tantissimo. Fu così che dalla Puglia mi trasferii a Torino per stare vicina a mia sorella che lavorava lì. Mi iscrissi al Liceo Artistico "Renato Cottini", dove conseguii la Maturità Artistica. A questo punto avevo le idee ben chiare, continuare gli studi presso l'Accademia di Belle Arti iscrivendomi al corso di scenografia. Avrei dovuto iscrivermi all'Accademia Albertina di Torino ma per esigenze di famiglia ritornai in Puglia e continuai gli studi all'Accademia di Belle Arti di Lecce, meravigliosa e celeberrima città del Barocco. Qui conseguii il Diploma in Scenografia e Costume con moltissimi sacrifici perché oltre a studiare lavoravo come ricamatrice e stilista presso l'Atelier di mia madre.

In quel periodo iniziai anche ad allestire diversi spettacoli teatrali locali. Stavo finalmente cominciando a mettere in pratica le mie conoscenze acquisite con grande passione, che mi avrebbero dato grandissime soddisfazioni ed inaspettate sorprese.

9 visualizzazioni

It all started when my mom passed away.

 

I was on a break from my work in theatres and not going through a very serene period.

 

One day my son Nazareno said that he had spare sketchbook that his art teacher told him was no longer needed for school projects, so he asked if I wanted to use it.

 

I thought I could have used it to sketch scenographies for work so I simply tucked it in a cupboard. After some time I opened the same cupboard again and saw that very sketchbook next to my precious Caran d'Ache pencils and … that's when I thought of drawing something. Yes but, what to draw then? 

Continue here  

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now